L’impegno di Fondazione LabOasis è quello di garantire la massima trasparenza ai propri donatori e la possibilità di verificare l’efficacia nell’utilizzo dei fondi raccolti. Per questo Fondazione LabOasis assicura un’informazione precisa, completa ed esauriente sulle iniziative da sostenere; una gestione trasparente, corretta, efficace ed efficiente delle risorse donate; assoluta riservatezza e rispetto della tua privacy. Sostenitori, beneficiari e operatori sono diverse categorie di portatori di interesse ai quali Fondazione LabOasis garantisce la possibilità di svolgere, attraverso i documenti contabili, un’azione di monitoraggio e di verifica delle attività implementate, della coerenza fra queste, dei risultati perseguiti e raggiunti, oltre che della coincidenza con gli obiettivi statutari e programmatici.

 

BILANCIO
31 dicembre 2016

 

NOTA INTRODUTTIVA

Fondazione LabOasis è stata costituita in data 13 luglio 2015 con atto notarile (repertorio n.44.909 raccolta n. 21.416) per volontà del Socio Fondatore Violante Pallavicino allo scopo di suscitare il più vivo interesse per gli eco-sistemi denominati Oasi, in Nord Africa, Africa Occidentale e nella penisola Arabica, invertire la tendenza all’abbandono e al progressivo degrado di quelle terre, sostenere le Comunità che vi abitano nella conservazione attiva del loro patrimonio storico-culturale e ambientale. L’attività è iniziata nel 2016 e pertanto qui viene rappresentato il primo Bilancio chiuso dalla Fondazione. Il Bilancio, chiuso al 31 dicembre 2016, è stato redatto in ottemperanza ai criteri generali previsti dal codice civile in materia di bilanci per le società commerciali e in aderenza con i lineamenti tecnico-operativi della disciplina delle organizzazioni che esercitano l’impresa sociale emanati dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti. Il Bilancio delle Organizzazioni non lucrative ha una necessità primaria di trasparenza, anche nella sua rappresentazione. A questo scopo, l’informazione fornita dal Bilancio che è, in linea generale, di natura finanziaria, viene accompagnata dalle opportune informazioni descrittive dell’attività svolta. Alle procedure di controllo viene attribuita particolare importanza. A tal fine, la Fondazione ha deciso di nominare un Revisore unico, il dott. Roberto Capriata, che ha assunto l’incarico ed espletato le proprie verifiche sul bilancio dell’anno corrente.

 

STRUTTURA E CONTENUTO DEL BILANCIO

Il Bilancio dell’Esercizio chiuso al 31.12.2016 che sottoponiamo per l’approvazione, è costituito dallo Stato Patrimoniale, dal Rendiconto della gestione e della presente Nota Integrativa. In ossequio al dettato dell’articolo 2423 ter del Codice civile, per ogni voce dello Stato Patrimoniale e del Rendiconto della gestione, a fare data dal secondo Esercizio, verrà indicato l’importo della voce corrispondente dell’esercizio precedente, per evidenziare la comparazione e le variazioni intervenute nei valori. Nella valutazione degli elementi patrimoniali sono stati osservati i criteri di cui all’art. 2426 C.C. che sono ispirati al principio della prudenza e nella prospettiva della continuazione dell’attività. L’applicazione del principio di prudenza ha comportato l’indicazione dei soli proventi realizzati alla data di chiusura dell’Esercizio e di tutti gli oneri di competenza dell’esercizio, anche se eventualmente conosciute dopo la chiusura dello stesso. Le cifre esposte nel corpo del bilancio sono espresse in unità di euro, ai sensi dell’articolo 2423 comma 5 del C.C.

 

CRITERI DI VALUTAZIONE

La valutazione delle voci di bilancio è stata fatta ispirandosi a criteri generali di prudenza nel rispetto della competenza economica e nella prospettiva della continuazione dell’attività. Non è necessaria l’indicazione dei criteri di valutazione adottati per la redazione del bilancio della Fondazione in quanto le poste espresse sono iscritte al valore numerario nominale.

 

STATO PATRIMONIALE

DISPONIBILITA’ LIQUIDE: Euro 4.497,00

  • Euro 4.306,00 – saldo c/c presso la Banca Generali
  • Euro 191,00 – valori in cassa al 31 dicembre 2016

PATRIMONIO NETTO
Ammonta ad Euro 4.497,00 per effetto del disavanzo di gestione di Euro 5.503,00.
Nell’allegato 1 è riportata la movimentazione delle componenti del Patrimonio netto.

RENDICONTO DELLA GESTIONE

PROVENTI E RICAVI
Sono costituiti da elargizioni pervenute dal Socio Fondatore senza vincolo di destinazione.

COSTI DELLA PRODUZIONE

Oneri da attività tipiche

Euro 19.141,00 e sintetizzano quanto sostenuto da Fondazione LabOasis a fronte dei seguenti Progetti:

  • ATLANTE DELLE OASI SAHARIANE ED ARABICHE – Euro 8.444,00
  • COMUNICAZIONE EFFETTO OASI – Euro 9.112,00
  • DATABASE OASI – Euro 1.586,00

Nell’ allegato 2 è riportata una sintetica descrizione dei Progetti.

Spese generali

Euro 1.458,00 Includono, per limitati importi, costi per cancelleria e servizi amministrativi.

EVENTI SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DELL’ESERCIZIO

Nei primi mesi del 2017 non si sono verificati fatti che possano modificare il risultato dell’Esercizio quale evidenziato nel presente Bilancio.

 

Fondazione LabOasis
Il Presidente

Violante Pallavicino

 

 

 

 

 

STATO PATRIMONIALE

Stato patrimoniale 2016

 

RENDICONTO GESTIONALE

Rendiconto gestionale 2016

 

ONERI DELLA GESTIONE 2016

 

 

Valori in Euro

 

 

ONERI DELLA GESTIONE PROGETTI 2016

 

Valori in Euro

 

 

 

ONERI DELLA GESTIONE PROGETTI
Area tematica

 

 

Valori in Euro

 

AREA TEMATICA
NOME
Ricerca
Atlante delle Oasi Sahariane e Arabiche

Il Progetto ha censito 900 Oasi tradizionali, geo-referenziandole su una Mappa interattiva, attraverso i confini di 11 Stati nazionali e la mette a disposizione on line. Per la prima volta viene così individuata la costellazione di Oasi che per secoli ha assolto al compito di mitigare il clima, lo storico argine verde che attraversa due grandi deserti. A cura di Gismap, i dati relativi all’informazione geografica sono stati elaborati in ambiente GIS, Remote Sensing e DBMS Open Source, in collaborazione con esperti appartenenti alle istituzioni scientifiche dei relativi Paesi.

AREA TEMATICA
NOME
Documentazione
Database Oasi

Il Progetto che inizia a fine 2016 consiste in un complesso lavoro di indagine e di archiviazione, per ottenere una Banca Dati Ipertestuale, accessibile dal sito www.laboasis.org. Al suo interno saranno rintracciabili, in alcuni casi risalendo fino a 30 anni fa, informazioni che riguardano le attività “sul campo”,finanziate e intraprese grazie ai progetti della Cooperazione allo sviluppo. Verrà anche resa accessibile la produzione scientifica dedicata alle Oasi Sahariane e Arabiche, frutto del lavoro di studiosi delle istituzioni universitarie internazionali.

AREA TEMATICA
NOME
Comunicazione
Effetto Oasi

Il Progetto ha lo scopo di condividere informazioni e sapere scientifico. Il primo stadio consiste nella realizzazione del sito www.laboasis.org, ricco di contenuti editoriali, associati a un’ampia selezione di immagini.
L’obbiettivo è quello di scatenare un particolare effetto Oasi: far germinare nuova consapevolezza, promuovere la conoscenza delle Oasi tradizionali, Sahariane e Arabiche, e del patrimonio storico culturale e paesaggistico, per indicarne il valore e favorirne la salvaguardia.